Connect with us

ClickMag

Arriva il Pin Inps semplificato, ecco come si richiede

Economia

Arriva il Pin Inps semplificato, ecco come si richiede

Arriva il Pin Inps semplificato, ecco come si richiede

Il Pin Inps semplificato consente di richiedere diverse prestazioni erogate dall’Istituto in un modo più semplice e rapido. Con il Coronavirus, le procedure sono state ulteriormente velocizzate

Con il decreto “Cura Italia” che attribuisce all’Inps il compito di attuare le misure disposte dal Governo a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese individuali, l’Istituto ha messo in atto due nuove modalità per garantire a tutti i cittadini il diritto di accesso alle prestazioni economiche e agli altri servizi in via telematica

La prima novità consiste nella semplificazione delle modalità di compilazione e invio on line per alcune delle domande di prestazione per l’emergenza Coronavirus, la seconda riguarda invece una nuova procedura di rilascio diretto del cosiddetto Pin dispositivo tramite riconoscimento a distanza. Tale operazione di rilascio verrà gestita dal Contact Center, che consentirà ai cittadini di ottenere, in un unico processo da remoto, un nuovo PIN con funzioni dispositive senza attendere gli ulteriori 8 caratteri del Pin che ordinariamente venivano spediti tramite il servizio postale.

Come richiedere il Pin per l’emergenza Covid-19

La richiesta del PIN può essere effettuata attraverso il sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”; oppure attraverso il Contact Center, chiamando il numero verde gratuito da rete fissa 803 164. oppure chiamando rete mobile 06 164164  a pagamento secondo il proprio piuano tariffario. Una volta ricevute (via SMS o e-mail) le prime otto cifre del PIN, il cittadino le può immediatamente utilizzare in fase di autenticazione per la compilazione e l’invio della domanda on line per i bonus 600 euro previsti e per tutte le altre misure previste per l’emergenza Covid-19. Qualora il cittadino non riceva, entro 12 ore dalla richiesta, la prima parte del PIN, è invitato a chiamare il Contact Center per la validazione della richiesta.

Con riferimento alla sola prestazione “bonus per i servizi di baby-sitting”, il cittadino dovrà venire in possesso anche della seconda parte del PIN, al fine della necessaria registrazione sulla piattaforma Libretto di Famiglia e dell’appropriazione telematica del bonus.

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

More in Economia

Advertisement

In Primo Piano

Advertisement

Attualità

Advertisement

Lifestyle

Advertisement

Spettacolo

Moda

Cultura

To Top