All for Joomla All for Webmasters
Connect with us

Intervista all’attrice Arianna Valentini

foto di Luca capoccia

Cinema

Intervista all’attrice Arianna Valentini

Intervista all’attrice Arianna Valentini

Click­Mag incon­tra l’at­tri­ce, spea­ker, e con­dut­tri­ce Arian­na Valen­ti­ni

Dal cine­ma alla tele­vi­sio­ne pas­san­do per la radio, Click­Mag, inter­vi­sta in esclu­si­va Arian­na Valen­ti­ni, attri­ce vul­ca­ni­ca dal carat­te­re un po ribel­le.

Ciao Arian­na, sei da mol­ti anni sul­le sce­ne e ti abbia­mo visto in mol­ti film e fic­tion, rac­con­ta­ci di te e del­le tue espe­rien­ze
Sal­ve a tut­ti, che dire, ho ini­zi­to qua­si per caso facen­do la mia pri­ma espe­rien­za come com­par­sa in ” libe­ra­te I pesci” di Cri­sti­na Comen­ci­ni , da que­sta bre­ve e sem­pli­ce espe­rien­za ho nota­to di ave­re una cer­ta pre­di­spo­si­zio­ne ver­so la reci­ta­zio­ne. Il pas­so suc­ces­si­vo è sta­to quel­lo di iscri­ver­mi ad una scuo­la di reci­ta­zio­ne e poi via via negli anni ho fre­quen­ta­to vari sta­ge e labo­ra­to­ri con eccel­len­ze nel cam­po del cine­ma, del­la tele­vi­sio­ne e tea­tro.

Cosa ti ha spin­to a intra­pren­de­re que­sta car­rie­ra?
Ti rispon­de­rò for­se con una fra­se bana­le , sem­pli­ce­men­te il fat­to di poter inter­pre­ta­re per­so­nag­gi diver­si dal­la mia per­so­na­li­tà, vive­re sto­rie par­ti­co­la­ri, maga­ri sur­rea­li, que­sto è uno degli aspet­ti che più amo di que­sto mestie­re.

Hai lavo­ra­to con tan­tis­si­mi regi­sti, alcu­ni veri e pro­pri mae­stri, tra i tan­ti qual’ è quel­lo che più ti ha col­pi­to ?
In veri­tà, e non me ne voglia­no gli altri, cre­do che fino ad oggi quel­lo14650681_676393445870258_9064931588563777269_n che più mi ha col­pi­to è sta­to Mas­si­mi­lia­no Bru­no. Come regi­sta mi ha dato vera­men­te tan­to, veder­lo all’ ope­ra è sta­ta un espe­rien­za mol­to signi­fi­ca­ti­va, soprat­tut­to per il gran­de affia­ta­men­to che ha con gli atto­ri. E’ pro­fes­sio­nal­men­te straor­di­na­rio, sul set rie­sce a dare una sere­ni­tà uni­ca e met­te a pro­prio agio tut­ti. Se mi per­met­ti vor­rei espri­mer­mi anche su un altro gran­de regi­sta che no ha cer­to biso­gno di elo­gi e pre­sen­ta­zio­ni, par­lo di Giu­sep­pe Tor­na­to­re con il qua­le ho lavo­ra­to per la Miglio­re offer­ta, e che mi ha lascia­to stra­bi­lia­ta per l’ac­cor­tez­za nei det­ta­gli e nell’ orga­niz­zaz­zio­ne, un mae­stro asso­lu­to, e sicu­ra­men­te un esem­pio per tut­ti i cinea­sti, gio­va­ni e meno gio­va­ni.

Inve­ce tra gli atto­ri qual’ è quel­lo che ti ha inse­gna­to di più?
Bel­la doman­da, sin­ce­ra­men­te non è faci­le rispon­de­re, ma se pro­prio devo sce­glier­ne uno, cre­do che Die­go Aba­tan­tuo­no nel­le due serie del Giu­di­ce Mastran­ge­lo sia sta­to quel­lo che mi ha tra­smes­so di più.

Ci è giun­ta voce che sul set distin­gui oltre che per la tua bra­vu­ra, anche per il tuo carat­te­re, è vero?
Si carat­te­rial­men­te sono mol­to sola­re e chiac­che­ro­na , dicia­mo che biso­gna tener­mi a bada. Nel­le pau­se sono un ter­re­mo­to del deci­mo gra­do, ma nel lavo­ro sono mol­to seria, appe­na si accen­de la mac­chi­na da pre­sa , Arian­na non esi­ste più e pren­de vita il per­so­nag­gio che devo inter­pre­ta­re.

arianna-valentini

Tor­nan­do al tuo lavo­ro sap­pia­mo che da qual­che mese hai intra­pre­so una nuo­va car­rie­ra in radio, rac­con­ta­ci qual­co­sa in più
Si, effet­ti­va­men­te sono pochis­si­mi mesi che ho intra­pre­so que­sta car­rie­ra , espe­rien­za bel­lis­si­ma che mi pia­ce mol­to e mi diver­te. Un’ avven­tu­ra anche que­sta ini­zia­ta per caso , mi tro­va­vo infat­ti in radio per pub­bli­ciz­za­re il mio ulti­mo lavo­ro da attri­ce, il cor­to­me­trag­gio “lei non esi­ste”. Fini­ta l’in­ter­vi­sta il diret­to­re arti­sti­co Enzo Sta­ni­sci mi chie­se se aves­si mai pen­sa­to di fare la spea­ker radio­fo­ni­ca dicen­do­mi che ave­vo una voce per­fet­ta per la radio, non ci ho pen­sa­to due vol­te e cosi ho ini­zia­to il nuo­vo per­cor­so del­la radio, che poi si ade­gua mol­to al mio carat­te­re e soprat­tut­to alla mia par­lan­ti­na sfre­na­ta.

Attri­ce, con­dut­tri­ce radio­fo­ni­ca e anche invia­ta per tv e gior­na­li, come tro­vi il tem­po per gesti­re tut­to?
Effet­ti­va­men­te non è faci­le, cer­co di orga­niz­za­re le mie gior­na­te al meglio, pur­trop­po alle vol­te sono costret­ta a fare del­le rinun­ce, ma non si può far tut­to, anche per­chè un gior­no dura solo 24 ore.

Hai lavo­ra­to in film indi­pen­den­ti a bas­so bud­get?
15253495_697762727066663_6837996666477189713_nSi cer­ta­men­te , ne ho fat­ti diver­si spes­so sen­za per­ce­pi­re nem­me­no un cen­te­si­mo. Amo il cine­ma indi­pen­den­te per­chè vero , spes­so sot­to­va­lu­ta­to dai media per­chè rea­liz­za­to sen­za nomi alti­so­nan­ti. Nel­le mie espe­rien­ze indie, ho avu­to modo di par­te­ci­pa­re a film e cor­to­me­trag­gi dav­ve­ro eccez­zio­na­li, e in mol­ti casi arti­sti­ca­men­te supe­rio­ri a film più bla­so­na­ti e con bud­get stel­la­ri. D’ altron­de il cine­ma indi­pen­den­te ita­lia­no negli ulti­mi anni ha rice­vu­to mol­ti più rico­no­sci­men­ti del cosi­det­to cine­ma tra­di­zio­na­le. Il mio ulti­mo lavo­ro da attri­ce è il cor­to­me­trag­gio “Lei non esi­ste” di Mar­co Noce­ra, nel qua­le sono una del­le pro­ta­go­ni­ste. Inter­pre­to l’a­man­te del pro­ta­go­ni­sta , ma non la clas­si­ca aman­te, il per­so­nag­gio è infat­ti una don­na con risvol­ti par­ti­co­la­ri, non pos­so sve­lar­vi altro per il momen­to, ma sicu­ra­men­te ci sarà occa­sio­ne per far­lo.

I pros­si­mi pro­get­ti di Arian­na Valen­ti­ni, qua­li saran­no?
Dovrei vola­re pre­sto a New York, per gira­re un cameo nel pros­si­mo film di Frank Logan, anche se si trat­ta di un pic­co­lis­si­mo ruo­lo è sem­pre emo­zio­nan­te lavo­ra­re in Usa, e poi ho nume­ro­si altri pro­get­ti sia con la radio che per la tele­vi­sio­ne, sen­za natu­ral­men­te dimen­ti­ca­re il cine­ma, pre­fe­ri­sco non dire altro per sca­ra­man­zia.

Gra­zie Arian­na, è sta­to un pia­ce­re fare que­sta chiac­chie­ra­ta con te , ti segue­re­mo nei tuo pros­si­mi lavo­ri
Gra­zie a voi per l’in­ter­vi­sta Un salu­to spe­cia­le ai let­to­ri di CLIKMAG

 

 

Foto di  foto di Luca Capoc­cia

 

 

 

 

 

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

More in Cinema

In Primo Piano

Attualità

Lifestyle

Spettacolo

Moda

Cultura

   
To Top