All for Joomla All for Webmasters
Connect with us

Canone Rai 2019: chi ha un pc non deve pagare

Economia

Canone Rai 2019: chi ha un pc non deve pagare

Canone Rai 2019: chi ha un pc non deve pagare

Canone Rai 2019: chi ha un pc non deve pagare, ma attenzione alle date
Si avvicina il momento di inviare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione per chi non ha una tv

Per  il canone Rai 2019 non ci sarà nessuno sconto in bolletta, la quota da pagare a partire da gennaio sarà dunque la stessa del 2018: ossia 90 euro. L’importo, come negli anni scorsi, verrà spalmato in cinque rate di pari importo da gennaio a ottobre sulla bolletta della luce. Insomma, anche il prossimo anno la bolletta della luce sarà pesante a causa del balzello che serve a finanziare la tivù pubblica.  Ma chi è tenuto a pagare il canone Rai? Ovviamente tutti coloro che posseggono una tv in casa. E chi ne possiede pc e tablet, ma non ha una tv in casa, è tenuto ugualmente a pagare l’imposta? La risposta è no: la legge stabilisce infatti che solo le “apparecchiature provviste di sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dall’antenna radiotelevisiva” sono tenute al pagamento dell’imposta.  Dunque in teoria è possibile guardare le trasmissioni Rai senza pagare il canone, ma senza avere la comodità della tv. Nel 2016 il governo Renzi ha introdotto la cosiddetta “presunzione di detenzione”, dando per scontato fino a prova contraria che chi è titolare di un’utenza elettrica sia anche in possesso di un apparecchio televisivo. Chi non possiede una tv o non deve pagare il canone in quanto esente (ad esempio se è un anziano con più di 75 anni e un reddito uguale o inferiore agli 8mila euro) deve inviare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione, in cui si certifica di non possedere nessun apperecchio in casa. La dichiarazione  che si trova sul sito dell’Agenzia delle Entrate deve essere presentata:

  • dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno successivo per l’esonero del pagamento per l’intero anno successivo (per esempio, una dichiarazione presentata nel novembre del 2018 avrà effetto per tutto il 2019)
  • dal 1° febbraio al 30 giugno per l’ esonero dall’obbligo di pagamento per il secondo semestre dello stesso anno (per esempio, una dichiarazione presentata a maggio 2019 avrà effetto per il secondo semestre del 2019).

In ogni caso chi non possiede una tv farebbe bene ad affrettarsi, onde evitare di pagare la rata di gennaio e dover chiedere successivamente il rimborso.

 

Clicca qui per scaricare il modello per l’esezione

 

 

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

More in Economia

In Primo Piano

Attualità

Attualità

Damus Accademia Lecce

By 21 Luglio 2019

Lifestyle

Spettacolo

Moda

Cultura

   
To Top