All for Joomla All for Webmasters
Connect with us

La voglia di fare e di mettersi in gioco raccontata in “MADE IN ITALY”: Achille Marciano è Gianni Versace

Cinema

La voglia di fare e di mettersi in gioco raccontata in “MADE IN ITALY”: Achille Marciano è Gianni Versace

La voglia di fare e di mettersi in gioco raccontata in “MADE IN ITALY”: Achille Marciano è Gianni Versace

Achille ci racconti meglio di questo progetto? Quando parte e come inizia?

Sono molto orgoglioso di questo progetto ambizioso: era ora che qualcuno raccontasse la nascita e il boom della moda italiana negli anni 70, la nascita del  prêt-à-porter.  Se ci pensiamo è uno dei campi che tira maggiormente e che da lavoro a tantissime persone ed il Made in Italy è conosciuto anche per questo, non solo per il cibo e le automobili.

Quale sarà la destinazione del prodotto tv e dove si potranno visionare le puntate?

E’ la prima serie italiana distribuita da Amazon prime video e dal 23 settembre è disponibile online. Prodotta da Taodue e The Family. I registi sono Luca Lucini e Ago Panini.

Ci descrivi il personaggio che interpreti nella serie?

Interpreto un piccolo ruolo anche se poi piccolo non è perché si parla di Gianni Versace. Ed anche se richiedevano poche pose, interpretare questo grande personaggio della moda e storia Italiana è stato un privilegio.

In che modo e in quale momento se lo ricordi hai capito che volevi lavorare nel cinema, come attore in primo luogo?

Ho capito che volevo fare l’attore perché è l’unica cosa che porto avanti da 10 anni con lo stesso entusiasmo di quando sono partito a studiare. In genere, persino uno sport o un hobby preferito non mi ha mai appassionato per più di un anno. (ride)

A che pubblico si rivolge made in italy?

Made in Italy si rivolge a tutti; parla della storia italiana, parla di qualcuno che ce la fa nonostante le difficoltà, parla della voglia di fare e di mettersi in gioco. E poi, in primo luogo parla dell’Italia, quell’Italia che ci fa a volte dannare ma che amiamo con tutto il cuore.

Qualche aneddoto divertente dal set…

Quando ho fatto il provino avevo la febbre a 39 e mi sono dovuto fare 4 piani di scale per andare all’audizione…Arrivato in cima avevo la testa che mi scoppiava, per fortuna ho potuto riposarmi 10 minuti. Poi sono entrato nell’ufficio…Alla fine sapete com’è andata a finire 🙂

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

More in Cinema

In Primo Piano

Attualità

Lifestyle

Spettacolo

Moda

Cultura

   
To Top