All for Joomla All for Webmasters
Connect with us

Nuove regole per le locazioni transitorie a Roma: boccata d’ossigeno per l’ospitalità turistica in difficoltà

Attualità

Nuove regole per le locazioni transitorie a Roma: boccata d’ossigeno per l’ospitalità turistica in difficoltà

Nuove regole per le locazioni transitorie a Roma: boccata d’ossigeno per l’ospitalità turistica in difficoltà

Sti­pu­la­to un Adden­dum CoViD all’Accordo Ter­ri­to­ria­le di Roma: “Più faci­le loca­re anche a medi­ci, infer­mie­ri e docen­ti per qual­che mese”.

Le orga­niz­za­zio­ni del­la Pro­prie­tà Edi­li­zia Con­fa­bi­ta­re Roma e Union­ca­sa Roma e quel­la dell’Inquilinato Asso­ca­sa Roma e Lazio han­no sti­pu­la­to un Adden­dum “CoViD” al loro Accor­do Ter­ri­to­ria­le di Roma per le loca­zio­ni a cano­ne con­cor­da­to, per rispon­de­re a nuo­ve neces­si­tà con­tin­gen­ti. Le nuo­ve rego­le entra­no in vigo­re il 22 Apri­le.

Mol­te le novi­tà per sop­pe­ri­re alle neces­si­tà deri­van­ti dall’emergenza CoViD.

L’Addendum che abbia­mo sot­to­scrit­to, intro­du­ce nuo­ve fat­ti­spe­cie di tran­si­to­rie­tà per i perio­di di emer­gen­za” — ci spie­ga Euge­nio Romey, Pre­si­den­te Pro­vin­cia­le di Con­fa­bi­ta­re - “ciò in quan­to l’Accordo Ter­ri­to­ria­le, sti­pu­la­to lo scor­so anno, non pote­va pre­ve­der­ne alcu­ne venu­te alla luce con l’emergenza CoViD”.

Fino a ieri, per poter loca­re gli appar­ta­men­ti con Con­trat­ti Tran­si­to­ri in mol­ti “nuo­vi casi” lega­ti al CoViD, si sareb­be dovu­to ricor­re­re al cosid­det­to “cana­le assi­sti­to”, una pro­ce­du­ra com­ples­sa che pre­ve­de riu­nio­ni tra le par­ti insie­me alle loro Orga­niz­za­zio­ni del­la pro­prie­tà e dell’inquilinato di rife­ri­men­to. Qual­co­sa che in tem­pi di restri­zio­ni degli spo­sta­men­ti e di distan­zia­men­ti inter­per­so­na­li ave­va crea­to un “loop” ope­ra­ti­vo. Que­sto poi­ché i Con­trat­ti Tran­si­to­ri a Roma rien­tra­no obbli­ga­to­ria­men­te nell’alveo dei “Cano­ni Con­cor­da­ti”, per cui pos­so­no esse­re sti­pu­la­ti sol­tan­to in base alla spe­ci­fi­ca nor­ma­ti­va.

Per risol­ve­re que­sta impas­se abbia­mo intro­dot­to nuo­ve fat­ti­spe­cie di tran­si­to­rie­tà che val­go­no solo duran­te i perio­di di emer­gen­za” – pro­se­gue Romey.

Un caso da pren­de­re in esa­me, per esem­pio, sono gli allog­gi desti­na­ti ad acco­glie­re turi­sti che stan­no attra­ver­san­do un vero e pro­prio dram­ma.

Gra­zie alle novi­tà, da oggi que­ste dimo­re pos­so­no esse­re loca­te in via tran­si­to­ria da 31 not­ti fino a 18 mesi, bastan­do sol­tan­to l’esigenza del loca­to­re di rien­tra­re dei costi fis­si dell’immobile. Quin­di, oltre agli allog­gi pri­ma uti­liz­za­ti per loca­zio­ni o sublo­ca­zio­ni brevi/turistiche ai sen­si del D.L. 50/2017, potran­no usu­frui­re del­le loca­zio­ni Tran­si­to­rie le strut­tu­re ricet­ti­ve extral­ber­ghie­re (B&B, Case e Appar­ta­men­ti per Vacan­ze, Gue­st Hou­se, Case per Ferie, ecc.), pur­ché l’immobile sia di cate­go­ria Cata­sta­le da A/1 ad A/11, esclu­sa la A/10.

Abbia­mo anche intro­dot­to” — con­ti­nua Anto­nio Car­lo De Luca, Pre­si­den­te Pro­vin­cia­le di Union­ca­sa – “del­le fat­ti­spe­cie di tran­si­to­rie­tà spe­ci­fi­che per i con­dut­to­ri. Ad esem­pio per chi, rite­nen­do­si a rischio di con­ta­gio, voles­se spo­star­si dal­la pro­pria dimo­ra per tute­la­re i fami­lia­ri e pren­de­re in affit­to un allog­gio per qual­che mese, anche vici­no casa. Pen­sia­mo soprat­tut­to ai medi­ci ospe­da­lie­ri o agli infer­mie­ri per i qua­li, peral­tro, abbia­mo pre­vi­sto la pos­si­bi­li­tà di affit­to a cano­ni di favo­re”.

Fabio Ron­ghi, Segre­ta­rio Pro­vin­cia­le di Asso­ca­sa, ricor­da che si è pen­sa­to anche al mon­do dell’istruzione. Mol­ti docen­ti sono sta­ti chia­ma­ti ad incre­men­ta­re la ban­ca dati del­le lezio­ni in e‑learning del­le Uni­ver­si­tà, doven­do garan­ti­re la pre­sen­za qua­si quo­ti­dia­na in Sala Regi­stra­zio­ne; altri, inve­ce, neces­si­ta­no di svol­ge­re la didat­ti­ca remo­ta, non regi­stra­ta, cosa per la qua­le pos­so­no non ave­re una con­nes­sio­ne dati di un cer­to livel­lo, e nep­pu­re ade­gua­bi­le. Con­se­guen­te­men­te il per­so­na­le docen­te fuo­ri sede può ave­re neces­si­tà di un appar­ta­men­to a Roma per qual­che mese.

Tali esi­gen­ze, pri­ma non pre­vi­ste né pre­ve­di­bi­li, sono ora a Roma pie­na­men­te sod­di­sfat­te, faci­li­tan­do la pos­si­bi­li­tà di sti­pu­la dei rela­ti­vi con­trat­ti in moda­li­tà non assi­sti­ta, ma solo con la richie­sta dell’Attestazione di Rispon­den­za.

Chio­sa Romey in chiu­su­ra:“Con que­sta inno­va­zio­ne, ades­so Roma è pro­ba­bil­men­te il Comu­ne in Ita­lia più avan­za­to sot­to que­sto pro­fi­lo”.

Link:

Explai­ner video: https://youtu.be/X_V0dKtlpIM

Sito web: https://www.confabitareroma.it/nuove-regole-per-le-locazioni-transitorie-a-roma-boccata-dossigeno-per-lospitalita-turistica-in-difficolta-covid-19/

Iolan­da Pom­po­sel­li

Press Offi­ce Con­fa­bi­ta­re Roma e Lazio

Via Anto­nio Gram­sci, 36 – 00197 ROMA

Ph.:3478759960

Tel.: 06 32091429

www.confabitareroma.it

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

More in Attualità

In Primo Piano

Attualità

Lifestyle

Spettacolo

Moda

Cultura

To Top